Lo scorso 5 agosto Instagram ha debuttato con la novità più attesa: parliamo di Reels! Ma sarà guerra con Tik Tok? Scoprilo in questo articolo!

La guerra di Instagram VS TikTok: arriva Reels

Fossimo a scuola, Zuckerberg sarebbe il peggior compagno di banco di sempre. Quello che copia di continuo dal compito a fianco. Lo aveva già fatto con le Stories prendendo spunto da Snapchat. Adesso è toccato a TikTok.

Reels: dove Instagram sfida Tik Tok

Lo scorso 5 agosto Instagram ha debuttato con la novità più attesa – e prevedibile – per reggere la concorrenza sempre più agguerrita della rivale made in China.

Parliamo di Reels, la funzione interna di Instagram che consente di registrare video di 15 secondi (a differenza di TikTok che consente due lunghezze di video, 15 o 60 secondi).

Gli strumenti sono pressocché gli stessi, infatti anche Reels integra gli audio di terze parti e gli effetti visivi, lo scorrimento verticale per passare da un video all’altro, oltre a modificare la velocità del video e inserire un timer prima che parta la registrazione della clip. In buona sostanza possiamo dire che Facebook Inc. ha fatto un copia-incolla come avvenne nel 2016 con Snapchat e le stories di Instagram.

Un elemento di differenziazione rilevante è l’algoritmo di TikTok, che suggerisce le clip video secondo l’interesse dell’utente. Inoltre, l’app cinese permette di duettare con altri utenti promuovendo le collaborazioni artistiche. Più ci si sofferma su un determinato genere di contenuto, maggiori saranno le proposte dell’app di contenuti simili. Una caratteristica che Instagram non possiede – ancora.

Gli influencer

Ciò che fa davvero la differenza sono gli utenti. Instagram può contare su un esercito di Influencer e content creator collaudato. Chiara Ferragni, tanto per citare una delle più influenti, conta 20 milioni di follower sulla piattaforma di Zuckerberg, contro “appena” 3 milioni su TikTok. La sfida è iniziata ed il risultato non è affatto scontato.